Browsing All posts tagged under »morte«

ingiustiziato

maggio 10, 2016

0

[file: http://andreapes.com/227_706_pro_809.php] la grossa chiave era ancora dentro la serratura. quando la ruotarono si avvertì uno stridio crescente culminare poi nello scatto sordo del meccanismo. come un osso che s’incrina e si spezza di schianto. il rumore si propagò nel silenzio come l’onda d’urto di un’esplosione atomica e svanì lontano, da qualche parte nel corridoio. […]

sorrow (le lamentatrici)

febbraio 20, 2016

0

[file: http://andreapes.com/227_706_pro_803.php] uno dei pochi lasciti che devo all’IED è senza dubbio l’amore viscerale per l’incisione e la stampa d’arte. ne rimasi talmente affascinato che quando abbandonai il corso d’illustrazione a roma nel 1998 volli (sacrificare) investire tutto nel mio laboratorio di stampa e incisione. ero ancora giovane e l’irruenza, lo sfrenato ottimismo e anche […]

NMCCYM

settembre 3, 2015

0

[file: http://andreapes.com/227_699_pro_792.php] è l’acronimo di naturaleza muerta con café y muerte che in italiano suona come natura morta con caffé e morte. è anche il mio personale contributo alla mostra MEIGAS DENTRO! café, licor café, orujo y otras pócimas della mia amica monica mura che verrà inaugurata proprio oggi, giovedi 3 settembre, presso l’hotel AC […]

nero_tradizionale_deviato

aprile 29, 2013

1

[file: http://www.andreapes.com/227_652_pro_631.php] questa illustrazione è venuta fuori mentre buttavo giù il disegno per un tatuaggio: è stata prima una maschera del carnevale tradizionale, è diventata un coltello, poi nuovamente un tatuaggio e alla fine solamente un’illustrazione. dato che il lavoro ha un forte sapore di sardegna, ho chiesto ad ilenia atzori (una laurea in operatore […]

nero abbecedario [F]

dicembre 3, 2012

4

[file: http://andreapes.com/227_610_pro_617.php] la lettera f è stata quella più difficile. sino adesso. dopo aver scorso tutte le parole, in genere, sul mio foglio di carta campeggiano una ventina di termini, dei quali solo 2, alle volte 3, possono dirsi idonei a diventare parte del progetto. per la lettera f non è stato così. ho dovuto […]

censorshit

agosto 6, 2012

4

[file: http://andreapes.com/227_610_pro_580.php] questa era un’idea abbastanza vecchia; ritornata in auge grazie allo smodato uso di mezzi pubblici che ultimamente mi devo sorbire. avete mai fatto caso ai grandi finestrini degli autobus? in genere sono costituiti da una parte inferiore (fissa) e da una superiore, che al bisogno può essere fatta scorrere per permettere il passaggio […]

CT presenta: GIOELE

giugno 16, 2012

2

[file: http://ulcerenere.com/227_610_pro_569.php] gioele ha una testa spropositata che gli pende in avanti. dicono per una malformazione alla colonna ma forse anche a causa di quel grosso testone. respirare non gli è mai venuto spontaneo e vive grazie ad un vecchio macchinario fuori produzione che indossa come uno zainetto e che emette un rumore fastidioso come […]

LSCLSCU

settembre 12, 2011

0

[file http://www.andreapes.com/227_574_pro_404.php] se si scorre il brevissimo elenco di tre voci, sotto il titolo “motivi che mi spingono ancora a disegnare” si può leggere ‘concorsi’… indipendentemente dal premio in palio. è il confronto, la smania di emergere sugli altri; forse l’orgoglio di potercela fare… questa illustrazione è stata creata appositamente per il concorso pallidamente 2011 […]

i racconti della cartelletta blu [TUMULI]

settembre 1, 2011

0

TUMULI la nebbia del mattino venne sorpresa dai primi raggi di luce. venne sorpresa non ancora sazia mentre si aggirava ovunque, avvolgendo ogni cosa. le spire evanescenti si destarono d’improvviso con dolore crescente: i torbidi dedali fluttuanti cominciarono allora a contorcersi al volere del vento, disegnando con orrore spaventevole le correnti invisibili nell’aria. la lieve […]

i racconti della cartelletta blu [white noise]

agosto 17, 2011

2

white noise le teste di morto a tre corna seguivano due parabole speculari e si intrecciavano in un grande puntale cuneiforme. ne sormontavano il cancello in tutta la sua larghezza, e un’inquietudine sottile affrettava il passo di chiunque si fosse riscoperto a passarci davanti. erano due ante di colore bianco che si chiudevano una sull’altra […]